Gian Antonio Stella - Biografia ed Eventi a cui ha partecipato
Gian Antonio Stella
Eventi :
  • (RI)FACCIAMOCI UNA CULTURA
    Tra sprechi non sanati e tagli indiscriminati, basteranno un po' di spiccioli ad arginare il crollo del patrimonio storico, artistico e monumentale italiano?
    mercoledì 13 aprile 2011 - Auditorium dell'Ara Pacis, via di Ripetta 190
    Ne discutono
    Giancarlo Galan, ministro Beni e Attività Culturali
    Francesco Rutelli, presidente Alleanza per l’Italia
    Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, giornalisti Corriere della Sera, autori de “Vandali. L’assalto alle bellezze d’Italia” (Rizzoli)
    Conduce: Enrico Cisnetto, “Roma InConTra”

    “I vandali che ci interessano – scriveva Antonio Cederna nel ’56 – sono quei nostri contemporanei i quali, per turpe avidità di denaro, per ignoranza, volgarità d’animo o semplice bestialità, vanno riducendo in polvere le testimonianze del nostro passato”. Inizia così l’ultimo lavoro, dopo il successo de “La Casta”, della più affermata tra le “coppie di fatto” del giornalismo d’inchiesta. Per il pubblico di “Roma InConTra”, Stella e Rizzo discuteranno degli sconquassi subiti dalla cultura nostrana, danneggiata da anni di incuria e di investimenti all’osso, che hanno compromesso un patrimonio dell’umanità che l’Italia amministra, impedendogli inoltre di trasformarlo in un volano per l’economia nazionale. Il nostro Paese possiede entro i suoi confini oltre il 50% dell’intero patrimonio artistico mondiale, eppure non siamo capaci di valorizzare a dovere questa straordinaria ricchezza. Prova ne siano i musei, che vedono scendere ogni anno il numero di visitatori, il degrado di Pompei e di altri siti archeologici, la cementificazione abusiva, lo stato di abbandono che caratterizza una parte inaccettabile del patrimonio artistico del nostro paese.
    Sul palco di “Roma InConTra”, insieme agli autori di “Vandali”, ci saranno anche Giancarlo Galan, nuovo ministro dei Beni Culturali che eredita la contestata gestione Bondi e si trova di fronte ad un lavoro tutt’altro che semplice, e Francesco Rutelli, che dei Beni Culturali è stato ministro nel gabinetto Prodi del 2006.

  • POLITICA e ANTIPOLITICA
    COME EVITARE CHE L'INDIGNAZIONE CONTRO LA CASTA ALIMENTI IL QUALUNQUISMO
    lunedì 21 novembre 2011 - Auditorium dell'Ara Pacis
    ​Ne parlano
    Piero Angela, giornalista e conduttore televisivo, autore de "A cosa serve la politica?" (Mondadori)
    Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, giornalisti Corriere della Sera, autori de "Licenziare i padreterni" (Rizzoli)
    Conduce: Enrico Cisnetto, "Roma InConTra"

    Oggi ci sono molti motivi per essere “indignati”. E quando le cose vanno male e si è delusi, la tentazione di dire “basta” si fa forte. Ma in questi casi in Italia il rischio è che prevalga un becero qualunquismo all’insegna del “è tutto sbagliato, è tutto da rifare”, del tutto privo di lucidità analitica e di capacità di proposta. Mentre ciò che più manca, invece, è un progetto di società, intorno al quale selezionare la classe dirigente, che altrimenti non può che formarsi sulla base della popolarità, della capacità di ricercare facile consenso, della clientela.
    Questo incontro vuole dunque superare l’abusato schema interpretativo della realtà basato sulla contrapposizione tra “buona politica” e “cattiva politica”, per indagare invece la dinamica “politica-antipolitica”, o se si vuole la perniciosa saldatura tra “cattiva politica” e “antipolitica”.
    A discuterne la coppia di giornalisti che più di tutti ha ingaggiato una lotta contro la “casta” a suon di puntuali denunce di privilegi intollerabili, di sprechi assurdi e di malversazioni indecenti. E uno straordinario giornalista televisivo che, dopo averci mostrato le meraviglie della natura e spiegato in modo comprensibile la scienza, ha deciso di rispondere a una grande domanda: a che cosa serve la politica?

Nei prossimi giorni
Nessun elemento attualmente disponibile.
Cortina Racconta
Cortina Incontra
Fondazione InSé Onlus
Fondazione InSé Onlus
Telepass Pay
Rassegna stampa




Seguici
| Share